ANTIFURTO – CONSIGLI
16 Gennaio 2020 No Comments News Marvin System

Consigli utili per scegliere l’impianto di allarme ideale per le tue esigenze.

In questo periodo storico particolare i furti sono sempre più frequenti in italia e l’esigenza di sentirsi sicura che prima non si avvertiva sta diventando sempre più pressante.

Avere l’esperienza di ritrovarsi un ladro in casa o nella propria attività commerciale durante la notte o il giorno può essere un vero e proprio shock che può indurci a scelte sbagliate.

Per evitare che queste situazioni poco piacevoli si possano verificare e per tenere al sicuro la tua famiglia o anche la tua attività commerciale una buona soluzione per prevenire questi spiacevoli eventi è quella di installare un buon antifurto.

Cercherò ora di spiegare come si può salvaguardare al meglio la sicurezza dei tuoi beni e dei tuoi cari consigliando nel possibile il giusto sistema Antifurto.

Prima di tutto è necessario che l’antifurto sia un prodotto efficace e che ci avvisi in caso di tentativi di effrazione o in caso di manomissione e che riesca a spaventare il ladro e lo faccia scappare non dandogli in tempo di compiere il furto.

In che modo si sceglie un sistema Antifurto?

Prima di decidere la marca o il modello da installare è bene che si valutino le proprie esigenze che ti illustrerò qui di seguito:

Il consiglio che do ai miei clienti è quello di valutare :

Le dimensioni della propria abitazione

Le stanze che si vogliono controllare

I punti di accesso presenti

Esistono molte tipologie di sistemi di antifurto.

I kit di allarme casa fai da te economici sono molto semplici da installare ma possono rappresentare un rischio perchè potrebbero essere semplici da disinnescare per il ladro e quindi far si che il sistema non ci avvisi.

I sistemi di antifurto si dividono in modelli Filari, Wireless e combinati.

Gli allarmi via filo hanno bisogno di meno manutenzione ma sono più complicati da installare poichè bisognerà predisporre il collegamento fisico tra la centrale e il sensore di allarme.

Per gli allarmi wireless la cosa è molto meno complicata poichè basterà decidere le zone da proteggere e collocare i vari sensori wireless.

Esistono anche modelli ibridi e cioè che supportano sia il collegamento wireless che quello filare e danno l’opportunità all’utente di poter scegliere in base alla propria esigenza se collocare sensori via filo o sensori wireless o entrambi in modo da poter raggiungere anche ambienti in cui non era stata predisposta una tubazione.

Inoltre gli allarmi possono essere resi intelligenti grazie all’ ausilio di sistemi come la connessione a internet mediante connessione LAN e/o GSM che permette la gestione del sistema da remoto.

L’allarme inoltre in caso di attivazione invia avvisi tramite (in base al tipo di allarme) gsm, internet con notifiche push sullo smartphone.

Questo tipo di impianto sono anche integrabili con domotica e possono essere ampliati con componenti come videocamere, rilevatori digitali e scanner biometrici.

Sul prezzo di impianto di allarme sicuramente influisce il costo degli accessori, ma in egual modo esso influisce sulla sua efficacia.

Anche il giusto posizionamento e progettazione dei sensori è importante al fine di ottimizzare al meglio l’efficacia del sistema di allarme.

Tutti i nostri impianti sono collegabili a centrali operative di istituti di vigilanza privata, in modo da inviare direttamente la segnalazione di allarme al centro di elaborazione. In questo caso dopo aver subito il tentativo di intrusione il sistema invierà l’allarme alla centrale operativa che interverrà avvisando nel contempo le forze dell’ordine.

Ricorda che puoi sempre contattarci se hai qualche dubbio o per una consulenza personalizzata in base alle caratteristiche della tua abitazione.

Tags
Autore

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.